Società sportiva solida e onesta? Lo sponsor è servito.

Sul Piccolo di Trieste di oggi è stata pubblicata una interessantissima intervista doppia con il Presidente della Pallacanestro Trieste, Giovanni Marzini, e con il Procuratore di Alma Agenzia per il Lavoro, Gianluca Mauro, main sponsor della squadra triestina di pallacanestro. Cosa ha di particolare questa intervista? E’ una lezione accademica, e potrebbe essere tranquillamente inserita in un qualsiasi manuale dedicato allo Sport Marketing.

Ve la facciamo breve, riassumendo il tutto (l’intervista completa è in fondo a questo post).

Una società sportiva umile e onesta, la Pallacanestro Trieste appunto, che milita nel campionato nazionale di basket, Serie A2, crede nella pallacanestro dei giovani, crede che si possa fare pallacanestro anche con un budget limitato, nell’interesse della città e dei suoi cittadini. Mantenendo i conti in ordine e lavorando bene (ci sbilanciamo, lavorando VERAMENTE molto bene), sia in ambito sportivo che in ambito di comunicazione & marketing, aggancia a stagione avviata un main sponsor importante, Alma Agenzia per il Lavoro, che investe nel progetto sportivo.

Ora questo main sponsor dice alla società: “Visto che hai lavorato veramente bene, noi vorremmo fare ancora di più, puntando alla Serie A. Si può?”

E la società risponde: “Certo che si può, senza però alterare i valori territoriali e i valori morali verso i giovani che ci contraddistinguono. Possiamo crescere, ma solo continuando ad avere i conti in ordine, senza esagerare con le spese e facendovi entrare nel nostro CdA per condividere insieme questo percorso.”

Sembra una favola, vero? Invece no. E’ la realtà. Il lavoro e il rigore pagano sempre.

Congratulazioni Pallacanestro Trieste e congratulazioni Alma Agenzia per il Lavoro. Siete un esempio da seguire.

 

Pin It on Pinterest